La casa di Montalbano

From the Blog

5 Borgate marinare in provincia di Ragusa che vale la pena di visitare

A cosa si deve il massiccio flusso turistico che da anni si registra in quest’angolo di Sicilia?

“Ma al Fenomeno Montalbano senza dubbio!”
Questa è la risposta impulsiva che chiunque darebbe.

Ma siete davvero convinti che sia l’unica ragione?

Gli Iblei – e la Sicilia tutta – devono davvero tantissimo a Camilleri, a Sironi e al Commissario Salvo Montalbano e come dicevamo in questo articolo la nostra fiction preferita è stata sicuramente uno dei principali promotori del turismo locale.

Ma ricondurre il successo di questo angolo incantato della Sicilia “solo” alla fortunat(issim)a serie TV sarebbe riduttivo.

La nostra Isola è una meta ambita non solo perché splendido set naturale di una fiction.

Prendete per esempio la provincia di Ragusa, area dall’indiscusso fascino barocco (lo stesso in cui si trovano incantevoli borgate come Ragusa Ibla, Scicli e Modica) e dall’incredibile patrimonio enogastronomico e culturale ( ben 18 monumenti UNESCO, e 8 prodotti tra DOP e IGP).

Non è un caso se Yolanda Peris, nel suo lungo reportage pubblicato su Magellan in Marzo parla così di quella che è definita l’Isola nell’Isola

“Ragusa puoi solo ammirarla, toccarla, ascoltarla, odorarla e senza dubbio degustarla.
Ragusa è una sorpresa continua, che bisogna conoscere e vivere circondata dalla sua gente; gente appassionata che ama profondamente la sua terra, che desidero condividere vantandone la genuina ospitalità siciliana che lascia un segno in chi viaggia”.

Yolanda-Peris-Magellan-Ragusa
Un estratto del lungo reportage di viaggio di Yolanda Peris, nella rivista Magellan, numero di Marzo.

Barocco, Food&Wine e Montalbano: ecco per cosa è famosa la provincia di Ragusa.

Ma non manca qualcosa in questo elenco?

Oggi vi vogliamo parlare del litorale ibleo: una costa splendida non solo per le spiagge (delle 6 Bandiere Blu assegnate alla Sicilia nel 2017, ben 3 si trovano lungo le coste del Ragusano), ma anche per le numerose località e borgate marinare che offrono ai visitatori la possibilità di vivere una vacanza davvero indimenticabile tra architettura, splendidi paesaggi, spiagge da sogno, mare cristallino e buon cibo.

Punta Secca

Ne abbiamo parlato molte volte in questo blog, annoverandola anche tra le 6 spiagge del Ragusano assolutamente da non perdersi: Punta Secca è il suggestivo borgo marinaro in cui si trova proprio la celebre villetta sulla spiaggia di Marinella.

Se avrete modo di parlare con gli abitanti del posto, spesso la sentirete chiamare ‘A Sicca  per via di una scogliera che si scorge a pelo d’acqua proprio nella spiaggia di Montalbano.

Dalla piazzetta dove solitamente il Commissario parcheggia la sua Fiat Tipo, al tramonto potrete godere di uno spettacolo mozzafiato.
Non prima però di avere trascorso qualche ora a prendere il sole su una delle spiagge libere del borgo e aver fatto una bella nuotata nelle sue acque cristalline.

Passeggiando sul lungomare potrete ammirare pittoreschi scorci, come quello del porticciolo dominato dal maestoso Faro Bianco di 35 metri: fotocamera alla mano, vi garantiamo foto da cartolina!

E per riempirsi la pancia?  A Punta Secca non mancano di certo ristoranti!

Ce n’è per tutti i gusti: sia per chi vuole sperimentare la cucina esclusivamente a base di pesce (ScjabicaSand Design RestaurantEnzo a mare), sia per chi invece è alla ricerca di ristoranti che offrono una cucina che varia dal pesce, alla carne e alla pizza (Pizzeria/Ristorante Rosengarten e Ristorante ‘a Musciara ).

Altro?
Certo! Non mancano anche creperie, paninerie e gelaterie.

Marina di Ragusa

Se siete tipi amanti della movida Marina di Ragusa è il posto che fa per voi.

Proprio così: negli ultimi dieci anni quella che nasceva, esattamente come Punta Secca, come una piccola borgata marinara si è trasformata nel cuore pulsante delle caldi estati ragusane.

Nei mesi estivi infatti gli abitanti di Mazzareddi – dall’arabo Marsa A’Rillah, “Piccolo Approdo” – si moltiplicano: moltissimi sono i ragusani che si trasferiscono nelle loro case di villeggiatura qui a Marina.
Inoltre la 
recente costruzione di un raffinato Porto Turistico (2009) e la conseguente nascita di numerosi servizi, hanno reso la frazione rivierasca del capoluogo una meta ambitissima anche da viaggiatori alla ricerca di relax e divertimento.

Amate il mare?
Per la qualità delle sue acque, la pulizia delle spiagge e la gestione della frazione, Marina di Ragusa è stata insignita anche nel 2017 della Bandiera Blu.

Ma se di giorno infatti è possibile godersi il mare ed il sole in una delle numerose spiagge libere, la notte Marina diventa il luogo perfetto per migliaia di giovani che amano vivere la movida per locali e lidi a due passi dalle onde.

La centralissima e frequentatissima Via Tindari, ad esempio, è costellata di pub dove potrete divertirvi e incontrare moltissima gente. La via separa inoltre il Lungomare Andrea Doria dal Lungomare Mediterraneo, circa tre chilometri di passeggiata in cui ovviamente non mancano ristoranti, chioschi e altri localini in cui potrete trascorrere la serata.

Donnalucata

Avete bimbi piccoli e preferite la quiete? A meno di 15 chilometri dalla festosa Marina di Ragusa troverete il paradiso che fa per voi.
Stiamo parlando di Donnalucata, incantevole borgata marinara di Scicli, nota per chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna della tranquillità.

Ovviamente anche qui non mancano pub o chalet a pochi passi dal mare per trascorrere una piacevole serata in compagnia, ma sicuramente Donnalucata mostra il meglio di sé durante le ore del giorno.

Spettacolare la sue enorme spiaggia dalla sabbia dorata dove potrete tranquillamente piantare il vostro ombrellone, rilassarvi e prendere il sole.

Ma cosa succede laggiù? Cos’è tutto quel via vai?
Niente paura, sono solo i pescatori che nel tipico mercatino vendono il pesce appena pescato animando la vita mattutina di Donnalucata.


Camminando fino al porticciolo dove troverete ormeggiate colorate imbarcazioni da pesca, riconoscerete senz’altro il lungomare.

É lo stesso in cui spesso Montalbano fa lunghe e riflessive passeggiate rimuginando sulle sue indagini. Qua e là troverete bancarelle, gelaterie e ristorantini e statene certi, non vi pentirete affatto di esservi concessi questi momenti di pace.

Lungomare di Donnalucata
Foto via Tripadvisor

Sampieri 

sampieri luoghi montalbano
Foto di Carmelo Santaera

A pochi chilometri da Scicli, perla barocca, troverete un altro borgo di cui v’innamorerete a prima vista.

Così come altre località balneari della zona, anche Sampieri ha sempre vissuto di pesca e commercio e nonostante oggi sia diventata una nota meta turistica, ha mantenuto le caratteristiche di un tempo.

Come Marina di Ragusa, anche qui d’estate gli abitanti si moltiplicano e si riempiono di giovani attirati dai locali e dagli chalet sulla spiaggia che propongono, da tardo pomeriggio fino a notte fonda, concerti live e Dj Set.

Ovviamente purequi non mancano meravigliose spiagge: se preferite la sabbia scegliete il tratto di costa che parte da Via Miramare, in centro, e finisce a Punta Pisciotto, nei pressi della Fornace Penna. 

Di cosa stiamo parlando?

Ma della Mannàra di Montalbano: nella fiction una malfamata tonnara, luogo di degrado e prostituzione. Nella realtà un’indimenticabile scorcio sul mare dove si trova un’antica fabbrica di laterizi data alle fiamme nel 1924.  

Sampieri, a Donnalucata e Punta Secca, rientrano nella Montalbano Experience: un tour nei luoghi di Montalbano con pernottamento nella casa del commissario più famoso d’Italia organizzato in partnership con Discovering Sicily – incoming tour operator.

Se invece siete amanti dello snorkeling e amate la costa frastagliata e rocciosa, la zona a ovest di Sampieri è adatta a voi: intime e riservate, esplorerete spiagge immerse nella natura tra dune e caratteristica vegetazione.

Chi ci è stato dice:

Non ci sono parole per poter descrivere tanta bellezza. Il colore del mare è di un azzurro che più di questo non si può, l’acqua è cristallina, la costa è una perfetta cornice che culmina con la “Mannara” descritta da Camilleri. Uno dei tanti tesori della Sicilia. Merita una visita.”

Pozzallo

lungomare di pozzallo
foto di TuttoPozzallo

Concludiamo il nostro tour delle località balneari sul litorale Ibleo con un’ultima imperdibile tappa.

Antico paese sul mare ricco di fascino e storia, Pozzallo è oggi una vivace cittadina che vive soprattutto di turismo. Simbolo della città marinara è la torre voluta da Bernardo Cabrera, Conte di Modica nel XIV secolo.

Torre Cabrera a Pozzallo
Torre Cabrera – foto di Wikipedia

Intorno a questa zona numerosi sono i ristornati di pesce dove potrete assaggiare squisite ricette della tradizione e – per non farci mancare nulla – diversi sono anche i pub e i locali in cui poter bere qualcosa in compagnia e ballare a ritmo di musica.

Anche Pozzallo è circondata da ampie spiagge che vi faranno pensare di essere ai Caraibi, soprattutto se sceglierete di prendere il sole a Pietrenere e Raganzino, due delle spiagge siciliane premiate anche nel 2017 col prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu.

Roberta Gurrieri

 

Prenota la tua vacanza nella Costa Iblea

Potrai scegliere tra una delle camere de La Casa di Montalbano o una delle numerose ville e case vacanze a disposizione per te.
Scrivici subito compilando questo form, troveremo la sistemazione perfetta per le tue esigenze!

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio